• Franciacortando 2014: Aperitivo con il Prof. Leonardo Valenti a CorteBianca.

    In occasione di Franciacortando 2014, CorteBianca organizza un incontro con Il suo enologo, Leonardo Valenti, che ci introdurrà nel mondo dei Franciacorta della cantina.
    Dalla vigna alla vinificazione si percorrerà il lavoro che cerca di portare nel bicchiere tutte le potenzialità della terra e dell'uva, raccontando i segreti della vinificazione e dell'affinamento.
    Un interessante viaggio degustando i vini della casa con degli abbinamenti raffinati e sfiziosi come i caprini di Gualberto Martini delle Frise.
    Il 14 giugno alle ore 17.00 a CorteBianca - solo su prenotazione

    La cantina rimarrà aperta il 14 e il 15 giugno per la manifestazione e le visite potranno essere prenotate già da ora per telefono o scrivendo una mail a cortebianca@corte-bianca.it

  • Paolo Massobrio: “una CorteBianca per il Franciacorta”

    Un paio di settimane fa Paolo Massobrio è stato a CorteBianca. Una passeggiata tra le vigne, nella nostra corte, nel nostro orto e naturalmente una degustazione delle nostre tre etichette. La sua opinione sull’avventura di Cortebianca è uscita il 15 maggio sul quotidiano La Stampa, giornale per cui Massobrio cura, ormai da molti anni, la rubrica dedicata ai vini italiani.

    Tra le nostre referenze la sua preferita è il Satèn 2009, definito “sapido, armonico e fine, ma con un’anima forte, come una spada”. Ottime le sue note anche sul Rosé, “uno dei pochi veramente piaciuti” a una delle firme più importanti del giornalismo enogastronomico del nostro Paese. Secondo Massobrio è “ricco di bollicine fini, avvolto da note di piccoli frutti, pieno e persistente al palato”.

    Ma ciò che più colpisce nell’articolo, è la capacità di Massobrio di cogliere e raccontare ai lettori quello che sta prima e intorno ai vini di CorteBianca: la  ricerca della sobrietà, le vigne, i campi, il rapporto di rispetto e amore per la natura da cui nascono le nostre etichette.

    Potete scaricare l'articolo qui

Crediamo che esista un filo invisibile e forte che, come un antico pizzo, unisce le persone, gli animali, le piante, la storia e la cultura di un luogo in un profondo legame di armonia.

Filosofia CorteBianca Filosofia CorteBianca

Produrre vino in modo naturale è per noi seguire gli intrecci di questo filo, a partire da un angolo di Franciacorta, con il sogno di preservare e difendere un microcosmo, nel rispetto della sua natura e della sua anima.

Filosofia CorteBianca Filosofia CorteBianca

Intorno a questo concetto ruota tutta la filosofia di CorteBianca. Dalle tecniche biologiche di coltivazione, alla protezione della biodiversità, fino al recupero della cascina secondo principi di bioedilizia e sostenibilità: ogni scelta compiuta in questi anni testimonia il legame con la terra, con la tradizione e un'antica domesticità, e rappresenta una precisa visione, etica ed estetica insieme.

Filosofia CorteBianca